Home CHI SIAMO FAD  E-Learning PROGETTO LAVORO CORSI DI FORMAZIONE
Home
CHI SIAMO
FAD  E-Learning
PROGETTO LAVORO
CORSI DI FORMAZIONE
METODO FEUERSTEIN
AULA VIRTUALE
CSPDM NEWS ANNUALI
FISH CAMPANIA ONLUS
NEWS - MIUR
FORMAZIONE
AREA CLINICA
RICERCA
AREA PEDAGOGICA
AREA SOCIALE
AREA DIRITTI
AREA GENITORI
TEST PSICOLOGIC
ICF  CHECK LIST
I C F
FORUM SCUOLE APERTE
FORMAZIONE TFA
ATTIVITA'
ICF RISERVATO
D. S. A.
LEGGI e NORMATIVA
PROGETTI
EVENTI CAMPANIA
EVENTI ITALIA
EVENTI EUROPA
FEUERSTEIN APPL
INCLUSIONE PcD
SPAZIO STUDENTI
ARTICOLI
PARTNER
UNIVERSITA'
LIBRI E RIVISTE
BANDI CONCORSI
EQUIPE
STAFF POSTA EL.
LINK UTILI
ARCHIVIO
Mailing list
normativa onlus
Biografie
NEWS - CONVENZ. ONU PcD
NEWS - REG. CAMPANIA
NEWS - REG. TOSCANA
NEWS- REG. LAZIO
Bisogni Educativi Speciali
archivio 1
Archivio 2
Agricoltura sociale
Agricoltura contadina
Legge Durante e Dopo di Noi
COMIT SCIENTIF
 

Normativa

  • Leggi Nazionali

  • Leggi Regionali

  • Circolari

  • Convenzioni



 
MIUR - Ministero Pubblica Istruzione

Ministero della Sanità



Regione Campania
  • La Regione Campania ha adottato. con la D.G.R.C. 685 del 10/12/2012 pubblicata sul B.U.R.C.  77 del 17/12/2012, le linee di indirizzo per il processo di individuazione e valutazione dell'alunno con disabilità ai fini della presa in carico per l'integrazione scolastica, che prevedono il seguente percorso:

    1. I genitori, gli esercenti la potestà parentale o la tutela dell’alunno inoltrano all'I.N.P.S. di residenzasecondo la procedura vigente, la richiesta di accertamento per l'individuazione del minore in condizione di disaibilità, ai sensi dell’art. 3 L. 104/92 e nel rispetto di quanto previsto dagli art. 12 e 13 della succitata legge 104.  L'accertamento dovrà essere assicurato entro i 30 giorni dalla presentazione della domanda. Ove non sia rispettato il termine di 30 giorni, ai soli fini dell'integrazione scolastica, gli interessati possono richiedere al Distretto dell'A.S.L. territorialmente competente il rilascio della diagnosi funzionale, con relativa certificazione, redatta dall'Unità Multidisciplinare, esibendo la copia cartacea della richiesta inoltrata all'I.N.P.S. L’unità Multidisciplinare, entro 30 giorni dalla richiesta, redige la certificazione, secondo il modello allegato alla Delibera citata,  e la rilasciano ai genitori, gli esercenti la potestà parentale o la tutela dell’alunno che dovranno provvedere a consegnarla all'istituto scolastico.

    1. L’unità di valutazione multidisciplinare redige la diagnosi funzionale entro e non oltre i 30 giorni dalla data della richiesta. Gli operatori della unità di valutazione multidisciplinare  rilasciano la diagnosi funzionale ai genitori, agli esercenti la potestà parentale o la tutela dell’alunno, che a loro volta la consegnano al Dirigente Scolastico della scuola/istituto presso cui il minore è stato precedentemente iscritto.

    Gli operatori dell’unità di valutazione multidisciplinare distrettuale redigono insieme alle altre figure preposte come da normativa vigente:

    • il Profilo Dinamico Funzionale (PDF), il documento con cui vengono condivise le informazioni che delineano il funzionamento della persona nei diversi contesti di vita (rilevate dalla Diagnosi Funzionale, osservate dagli insegnanti e confrontate con la famiglia) al fine di individuare le possibili aree di sviluppo e definire i relativi obiettivi su cui basare gli interventi riabilitativi, educativi e didattici.

    • Il Piano Educativo Individualizzato (PEI), il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra loro, predisposti per l’alunno con disabilità, per un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all’educazione e all’istruzione.

          >   Delibera della Giunta Regionale n.685 del 10/12/2012 - A.G.C. 20 Assitenza Sanitaria
               Settore 3 Interventi a favore di fasce socio-sanitarie particolarmente "deboli".  
     Linee di indirizzo per il processo di  individuazione e valutazione dell'alunno con 
     disabilita' ai fini della presa in carico per l'integrazione scolastica.
     (clicca qui per scaricare il testo completo)

          > Allegato A

Allegato B

Allegato C



















Regione Lazio

Regione Toscana

Regione Emilia Romagna




Site Map